Come si fa a sapere se il cronotermostato funziona

Come misurare la continuità di un contatto o conduttore e quindi come si fa a sapere se il cronotermostato funziona  se non si possiede un tester per verificarlo?

Molti lettori si sono trovati nel dubbio se la causa del mal funzionamento del riscaldamento autonomo potesse dipendere dal cronotermostato.

Come verificarlo se al momento non si possiede un tester e senza andare da qualche tecnico in città o disturbare l’amico nel fine settimana?

Per continuità di circuito intendo un conduttore, un interruttore,  il contatto di un relè, ecc…

Con questo semplice tester che vi propongo non si può ASSOLUTAMENTE misurare la tensione o volt, per intenderci meglio non si possono misurare le batterie o la corrente a  220v.

Procuratevi il seguente materiale:

1) led

2) un porta batterie per 2 stilo o ministilo + 2 batterie da 1,5v

3) qualche spezzone di filo

4) saldatore + stagno

Assemblateli come figura sotto

tester

Il circuito mi sembra molto semplice da realizzare, vero?

Chi possiede un po’ di praticità, potrebbe assemblarlo in un piccolo contenitore, può sempre tornare utile.

Mettendo in corto i puntali A e B, il led si accende, per spegnersi quando i puntali si rilasciano.

Per controllare i contatti del cronotermostato,  occorre ovviamente prima scollegarlo dall’impianto e accertarsi che sia spento con batterie inserite. Quindi:

1)      Colleghiamo il puntale B al contatto COM ed il puntale A al contatto NA, il led deve rimanere spento.

2)      Accendiamo il cronotermostato, dovremmo sentire un piccolo tac del relè interno che si aziona.

(Il fatto che sentiamo il relè eccitarsi non vuol dire categoricamente che funzioni!), Il  led si accende.

3)      Adesso sempre a cronotermostato acceso, lasciamo il puntale B sempre  al contatto COM,   mentre  il puntale A lo inseriamo al contatto NC, il led deve risultare spento.

4)      Spegniamo il  cronotermostato, il led deve accendersi.

Fate finta che il led sia la vostra caldaia, con termostato azionato il led deve risultare acceso per spegnersi quando il termostato rileva la temperatura impostata e si spegne.

Quindi se i risultati sono come sopra, il cronotermostato funziona!

Per altri test sull’impianto elettrico di riscaldamento vi rimando all’articolo Collegamenti elettrici tra un termostato ed una caldaia | HOME … diario di cose di casa…

In caso i termosifoni non funzionano, non sempre è colpa del termostato o della caldaia, potrebbe anche essere… leggi questo articolo sulla valvola di zona.

Se questo articolo lo trovi interessante condividilo su facebook o altri social network, magari può essere utile ad altri lettori. Grazie.

10,309 Visite totali, 34 visite odierne

  • Giorgio Guitarra Flamenca

    Salve. Ho comprato , in sostituzione del mio vecchio termostato
    Fantini-Cosmi, “Intellitherm 7, modello C25 “, il modello C31, avendo
    visto identico schema circuitale: collegamento degli unici due fili (che mi arrivano dalla caldaia) ai morsetti 1-2. Trattasi di “contatti in commmutazione liberi da tensione” (stessa frase sul vecchio libretto del
    modello C25) Solo che collegandoli al nuvo C31, la caldaia è in funzione continuamente, nonostante, io imposti temperature limite, come se il rele’ , di cui parlano le istruzione di entrambi i modelli, non aprisse il contatto 1 e 2 . Staccando termostato e portando temp. > di quella impostat sento cmq scatto e sul diplsay appare “fiammella”. Potreste darmi qualche indicazione utile ? Grazi mille e complimenti per il BLOG!! https://uploads.disquscdn.com/images/005dc288cf3baecbbdfb9ce48e2565cb0e5a83f1585d798d88563b7f7b003960.jpg

    https://uploads.disquscdn.com/images/f142e2a475aad9c16810b186313499cd918c4bb8be1c040c7e27bd8bc791bfa7.jpg https://uploads.disquscdn.com/images/a3b8b2563d030f1a16848c5e4287efecb96159ce04ba66a198d482a8b801c714.jpg

  • anonimo

    Grazie per questi articoli.. molto interessanti!!!

    • ripariamotutto

      Grazie a te!

  • Luigi Grassetti

    Buona sera a tutti sono nuovo del forum vorrei fare una domanda agli esperti, vorrei sostituire il mio cronotermostato della caldaia con uno gsm per gestirlo ha distanza però il problema sta nel collegameto perchè sia la caldaia junker zwe 240-2 che il termostato junker tpr 31 ci sono 3 fili mentre i crono gsm 2 come si collegano i fili nella caldaia se sono 2 si può fare .vi ringrazio della risposta ciao

    • ripariamotutto

      Ciao Luigi, dovrai individuare i 2 cavi del ponticello della caldaia e collegarli ai 2 connettori del nuovo crono.
      http://ripariamotutto.altervista.org/collegamenti-elettrici-tra-un-termostato-ed-una-caldaia/

    • Luigi Grassetti

      i 3 fili provenienti dal crono sono in una morsettiera il ponticello in un”altra per sapere debo isolare i 3 fili sulla caldaia togliere il ponticello ed inserire i 2 fili provenienti dal nuovo crono ‘?

      • ripariamotutto

        I due fili provenienti dal cronotermostato nuovo, vanno collegati al ponticello della caldaia che individuerai dal manuale.
        Per quanto riguarda altri fili vanno isolati (consulta il manuale di installazione).

        • Luigi Grassetti

          Per l”inserimento dei 2 fili vanno a caso oppure ce un ordine da seguire? .grazie del consiglio buona serata.

          • ripariamotutto

            Puoi metterli tranquillamente a caso. Ciao e buon lavoro.

    • francesca

      Buonasera,
      ho un problema con il termostato dell’appartamento che ho appena affittato. si tratta del modello 49.6935.30 della GBC. Nonostante abbia provato a resettare le impostazioni dopo qualche minuti compare sul display compare la scritta “err”…sul libretto delle istruzioni non è nemmeno citata :-(. Qualcuno può illuminarmi per favore?…pensate sia il caso di chiamare un elettricista?
      grazie mille!

      • ripariamotutto

        Ciao francesca, è un modello a batteria?

        • Francesca iannelli

          grazie per avermi risposto in fretta!
          confermo che si tratta di un modello a batteria (ma escludo che si tratti di un problema connesso alla batteria perchè dovrebbe comparire un altro simbolo) collegato alla caldaia da 2 soli cavetti (uno rosso ed uno bianco).
          attend una tua risposta e grazie!

          • ripariamotutto

            potresti iniziare con un reset delle impostazioni del GBC.
            Accertati che le batterie siano nuove o cariche, non darle per scontato, eventualmente pulisci i contatti del vano batteria.
            Hai letto qui: http://ripariamotutto.altervista.org/collegamenti-elettrici-tra-un-termostato-ed-una-caldaia/
            Altrimenti se non ricavi un ragno da un buco, sarà da sostituire!

            • Francesca iannelli

              in caso di sostituzione del termostato, chi mi consigliate di contattare? il tecnico della caldaia o un elettricista?
              grazie ancora per il vostro aiuto!

              • ripariamotutto

                Cara Francesca, il motto del mio blog é il fai da te, il consiglio che posso darti è buona volontà, un po’ di praticità o qualche amico disponibile. Installare un cronotermostato é veramente semplice. Qualora tu lo voglia posso suggerirti marca e modello,….e qualche pratico consiglio d’installazione.

  • Elvira

    stesso problema di Emiliano. La mia caldaia è Ariston Genus Classic Mista 23 MFFI. Nel vecchio termostato (Perry TE120/A) c’era NA che l’ho collegato con il nuovo NO e poi ho collegato C, morsettando la linea. Ho programmato tutto, ma non parte. Ho provato a mettere in manuale, fa degli scatti, come se non prendesse una rotella, e poi dà “Err”. In realtà una volta sono riuscita a far partire la caldaia in manuale, ma sinceramente non mi ricordo come perché ho continuato a fare prove… Attendo. Grazie

    • ripariamotutto

      Prima di collegare il nuovo cronotermostato assicurati di aver individuato i due fili che vanno alla caldaia, come in fig. 9 qui: http://ripariamotutto.altervista.org/collegamenti-elettrici-tra-un-termostato-ed-una-caldaia/
      Poi collega il nuovo cronotermostato dopo averlo correttamente impostato.

      • Anonimo

        avevo fatto esattamente come hai detto: ho programmato. dopo aver morsettato i due fili della linea, ce ne solo solamente altri 2, l’NA e il C. Non ce ne sono altri. Ho quindi collegato quei due al crono come ho scritto nel post precedente. Se non avessi fatto così, la caldaia in manuale non sarebbe nemmeno partita. Sul display il segno del relè gira, ma la caldaia non parte.

        • ripariamotutto

          con il morsetto sui due fili come dici tu, la caldaia funziona regolarmente?

          • Anonimo

            quando è partita in manuale andava tranquillamente, poi ho provato a metterla sui programmi e non è partita. in pausa pranzo ho resettato tutto e l’ho lasciata sul programma 1 che è quello che resta acceso tutto il giorno. il segno del relè gira. vediamo se quando torno a casa trovo caldo…

            • ripariamotutto

              … vediamo!

  • Salve,la mia domanda riguarda la sostituzione del termostato manuale con un cronotermostato digitale. Leggendo i commenti degli altri utenti sembra una procedura semplice ma nel mio caso non è così.A me la caldaia si accende,collegando tutti e 4 i fili(solo 2 non si accende),però rimane sempre accesa e si deve spegnere dalla caldaia direttamente,in poche parole i comandi inviati dal cronotermostato non arrivano e neanche si accende la spia del relè di accensione.
    Nel dettaglio:
    Il vecchio termostato era un vemer clima con interruttore on/off e manopola per la temperatura con 4 fili:
    2 gialli uniti e avvittati su 1
    1 blu e 1 arancio uniti e avvitati su 3
    poi c’è un filo nero interno con un ponte da 2 alla spia rossa della luce di accensione(sempre spenta) e un filo nero da 4 alla spia rossae poi un’altro filo nero che da 3 (dove c’erano il blu e l’arancio ) va fino all’interuttore on/off.
    Il nuovo cronotermostato digitale è un GBC (http://www.gbconline.it/main.asp?L=1&COD_0=17&COD_1=301&ItmName=49.6935.30),dove sul sito dice di collegare i fili su COM e NO,invece sul foglio delle istruzioni li collega con NO e NC(????).
    Dalla caldaia partono due guaine nere che poi vengono collegati(con il nastro) ad una guaina grigia che arriva fino al termostato con i 4 fili.
    Ho provato quasi tutte le combinazioni possibili dei fili ma non ho risolto il problema. ho solo capito che copn 2 fili non si accende, con 4 fili si accende ma si deve spegnere dalla cladaia.
    ma forse ho sbagliato a comprare quel tipo di cronotermostato?? ho è un problema di temeperature ambientali?? ho solo di combinazioni di fili??
    aiutami tu!! grazie

    • scusa per alcuni errori di ortografia e di battitura ma devo ancora andare a dormire (causa lavoro) da ieri sera. grazie ancora

    • ripariamotutto

      Ciao Emiliano, marca e modello della caldaia?

  • Rocco

    Na figataaa!… così semplice. Mi è stato veramente d’aiuto, complimenti.

    • ripariamotutto

      Grazie Rocco.

  • Anonimo

    perfetto

    • ripariamotutto

      Grazie!… sono contento che hai trovato utile questo articolo. Ciao.