Asta controllo olio motore rotta

Vi è mai capitato avere l’asta controllo olio motore rotta?

Sorpresa!..  vado a controllare il livello dell’olio motore della mia auto con l’apposita astina in plastica e…

sono senza olio !!! com’è possibile?…  neanche un goccio? … “PANICO TOTALE”.

Metto e rimetto l’astina, pulisco e ripulisco, ma niente, nessuna traccia di olio! Sono pietrificato!

“sta macchina devo portarla in chiesa per farla benedire”… minchia anche là però, si prende un cinquantino!

Dopo tanta paura e sconcerto per  quello che poteva conseguire e dopo molte consultazioni, “fortunatamente” ho avuto un’intuizione geniale:  l’ultimo tratto dell’astina doveva essersi rotta!

Un momento…

“Fortunatamente” un tubo, perché iniziano altre preoccupazioni:  il pezzo mancante è rimasto dentro!

Problemi seri?

Chi dice di SI, chi dice di NO

TRA I PIU’ AUTOREVOLI

“Bisogna smontare la coppa dell’olio, tirare il pezzo”, “ chi garantisce che non potrebbe causare danni  serissimi al motore? “ Insomma…. Soldi da spendere.

ALTRI DICONO

“lasciare il pezzo dove si trova, tanto sarà finito in fondo al tubo e non si muove, oppure nella coppa dell’olio appiccicato in fondo o meglio ancora stritolato essendo di plastica e i pezzetti verranno via con il defluire del cambio d’olio, forse”!

I PIU’ ARDUI

Raccontano con soddisfazione della loro abilità ad estrarre il pezzo con la classica molla con i gancetti o similari, (penso abbiate intuito di cosa si tratta), operazione che richiede  tantissima pazienza e fortuna.

x

Personalmente ho utilizzato una tecnica diversa ma… ne parlerò in un prossimo articolo…

Nel menù, sezione AUTO trovi altri articoli interessanti.

Se questo articolo lo trovi interessante condividilo su facebook o altri social network, magari può essere utile ad altri lettori. Grazie.

5,801 Visite totali, 8 visite odierne