Aggiungere moduli su una presa a muro

Aggiungere moduli su una presa a muro

I motivi per ampliare imoduli di una presa a muro, possono essere molteplici, tra cui le esigenze di vostra figlia! in quanto non sufficiente ad alimentare le sue apparecchiature.

In alcuni casi una ottima ciabatta risolve queste necessità! …a voi la scelta!

Ho sempre pensato di aggiungere altri moduli per una maggiore praticità e comodità.

Osservate questa presa a muro:

Mi farebbe comodo averla da così…

presa a muro (3)

A così…

presa a muro (18)

Prendo nota della marca e modello e compro solo due moduli, e mi metto all’opera.

Stacco la corrente dall’interruttore generale.

Tolgo la placca aiutandomi delicatamente con un cacciavite a taglio effettuando una leggera pressione da un lato nella fessura predisposta.

Per impianti datati le procedure possono essere diverse in base a marche e modelli.

presa a muro (4)

presa a muro (5)

Svito il supporto a tre moduli dalle uniche due viti

presa a muro (6)

presa a muro (7)

Aiutandomi sempre con un cacciavite a taglio elimino i tappi copriforo sollevando delicatamente di poco, evitando di romperli, le levette laterali e facendo una leggera pressione verso l’esterno.

presa a muro (8)

presa a muro (9)

Su altre marche è probabile che la pressione per l’estrazione sia invece verso l’interno con incastri differenti.

Sgancio anche la presa dal centro e la sposto all’inizio del supporto.

presa a muro (10)

presa a muro (11)

Le prese comprate naturalmente sono identiche a quella esistente, in questo caso da 10  A.

L’impianto elettrico è regolato da norme e leggi molto severe, un utilizzo non appropriato con materiali non idonei senza rispettare carichi, sezione e colori dei conduttori può essere molto pericoloso.

Oltre a principi di incendi ecco quello che può succedere in caso di un carico eccessivo della presa.

presa a muro (11a) (1)

presa a muro (11a) (2)

presa a muro (11a) (3)

Ecco il nuovo modulo da 10 A visto dalla parte posteriore.

presa a muro (12)

Al morsetto centrale col simbolo di  messa a terra va collegato il filo di colore giallo verde.

Ai morsetti laterali la LINEA colore nero o marrone e il NEUTRO colore blu.

Inserisco i due moduli aggiuntivi facendo attenzione al verso in modo da averli allineati al primo modulo.

presa a muro (13)

presa a muro (14)

Nel frattempo mi preparo sei spezzoni di filo dello stesso diametro di quelli esistenti, lunghi circa sette cm. Sfilandoli ai lati circa un cm.

Due di colore giallo-verde, due blu e due neri o marroni.

Se si vuole eseguire questa operazione a regola d’arte saldando le estremità dei conduttori con stagno vedi qui

presa a muro (15)

Curvandoli a forma di una “U” li vado ad avvitare a cascata ai morsetti facendo attenzione a rispettare i colori e morsetti.

presa a muro (16)

Adesso non mi rimane che rimontare il supporto con due viti e con una leggera pressione, la placca.

presa a muro (18)

Naturalmente è ovvio che si possono montare due prese con al centro un tappo copriforo.

presa a muro (20)

Bene adesso riattacco la corrente

è… bravo papà!!!

…Mia figlia…. Carica cellulare, stereo, alimentatore notebook.

Se ritieni che questo articolo sia interessante, condividilo su facebook o altri social network, magari può essere utile ad altri lettori, grazie.

Precedente Collegamenti elettrici tra un termostato ed una caldaia Successivo Installare un ventilconvettore
  • De Santi Cinzia

    Molto utile

    • ripariamotutto

      Grazie Cinzia, ciao.